3.1 Aree verdi

Le città del Sud Italia raramente presentano all’interno del loro tessuto storico una presenza di aree verdi di dimensioni rilevanti. Gli interventi di recupero del waterfront effettuati a Palermo negli ultimi anni hanno permesso alla città di riappropriasi di alcune aree di interesse strategico, trasformandole in aree verdi prospicienti il mare.
Partendo dalla Cala, il porto turistico di Palermo, e percorrendo tutto il Foro Italico, è possibile fare una passeggiata nel verde, lungo la costa, di circa un chilometro. Queste zone hanno un utilizzo prevalentemente diurno e spesso vengono usate per fare attività sportive.
Adiacente al Foro Italico si trova Villa Giulia, un giardino storico realizzato nel 1700, utilizzato anche per eventi pubblici come festival e fiere. Proseguendo lungo via Lincoln si giunge all’Orto Botanico che raccoglie oltre 12.000 specie di piante.
Uno dei punti di richiamo turistici più importanti della città è Villa Garibaldi con il suo Ficus macrophylla. Quest’area verde, meglio conosciuta come Piazza Marina è purtroppo circondata da
un’area di parcheggio che la comprime, non garantendole il respiro che merita.
Un’altra area verde molto importante è quella di piazza Magione. L’area si presenta come una serie di prati verdi delimitati da uno zoccolo in tufo. Quest’area è uno dei principali motivi di scontro tra fruitori e residenti. La sera questa zona si trasforma in un punto di ritrovo per i giovani palermitani con la presenza di venditori abusivi di cibo e bevande e di musica ad alto volume.

next page
3. Percorso del verde
arch. Michelangelo Pavia

via Alloro 64
90133 Palermo

091 783 21 07
percorsi@neunoi.it
www.percorsi.neunoi.it